Il Sindaco di Arona Gusmeroli esempio di buona amministrazione che valorizza la comunità locale

Cari amici, ho avuto il piacere di conoscere Alberto Gusmeroli, Sindaco di Arona, perla del Lago Maggiore. Mi ha invitato a tenere una conferenza, presentando il mio ultimo libro "Io e Oriana", nella bella Piazza San Graziano all'ombra di una suggestiva ricostruzione dell'Arco di Palmira. 

Mi è piaciuto come persona e l'ho apprezzato come Sindaco. Ha 56 anni, dottore commercialista e revisore contabile, è al suo secondo mandato a capo di una coalizione tra la Lega Nord, a cui lui aderisce, e liste civiche. 

Il suo motto è: pensare in grande operando nel piccolo. Ama applicare le teorie economiche in politica accettando la sfide di “cambiare il mondo” a partire dalle piccole cose. Il suo successo risiede nell'aver subito individuato due direttrici per lo sviluppo della città: il turismo e il commercio. In parallelo ha dimostrato una straordinaria capacità di coinvolgere la popolazione nella costruzione di una città migliore. Ha il merito di aver raccolto contributi e sponsorizzazioni da imprese, fondazioni, associazioni e semplici cittadini per oltre un milione e 800 mila euro, grazie a cui ha trasformato in meglio la città, riqualificando la Rocca, il Lido, Piazza San Graziano e le nuove mura.

Dice: "Come amministrazione ogni giorno diamo l'anima per i cittadini. In un momento di gravissima crisi economica non abbiamo lasciato indietro nessuno. La più grande soddisfazione è vedere realizzati i desideri dei cittadini insieme ai propri".

All'amico e Sindaco Gusmeroli e alla sua efficiente amministrazione auguro sempre nuovi successi e un mondo di bene.

Nella foto, da sinistra a destra: il Vice Sindaco Federico Monti, il Sindaco Albero Gusmeroli, Magdi Cristiano Allam, l’Assessore Chiara Autunno.