https://youtu.be/qmW1G_Yy6C4

Buongiorno amici. Il destino dell'intera umanità e la sorte del nostro Mondo sono nelle mani del Presidente ucraino Volodymyr Zelensky: o il Presidente russo Vladimir Putin ritira il proprio esercito dalla Crimea e dal Donbass, oppure esploderà la prima e l'ultima Guerra Nucleare Mondiale, che inesorabilmente culminerà nello sterminio dell'umanità e nella distruzione del Mondo.
Gli Stati Uniti, la Nato e l'Unione Europea hanno chiarito che un accordo di pace con la Russia potrà esserci soltanto quando e come lo deciderà l'Ucraina. 
Dal canto suo Zelensky ha decretato il divieto di trattare con la Russia fintantoché al potere ci sarà Putin. Per Zelensky la pace potrà esserci solo con la «vittoria»; solo quando Putin sarà rimosso dal potere perché Putin sarebbe il nuovo Hitler; solo quando la Russia sarà sconfitta militarmente, quando verrà smilitarizzata e denuclearizzata in modo da non poter più nuocere i suoi vicini e procedere nella strategia di conquista per riesumare una nuovo impero sulle orme dell'Unione Sovietica; solo quando a Mosca s'insedierà un nuovo Governo “democratico”, ossia filo-occidentale.
Il Presidente statunitense Joe Biden ha anticipato che non intende né incontrare né negoziare con Putin sulla pace, quando si troveranno entrambi a Bali, in Indonesia, al Vertice del G-20 il 15 e 16 novembre, perché -ha specificato- la pace la deve decidere il popolo ucraino, ovvero Zelensky. 

Cari amici, ci rendiamo conto che questo Occidente ha affidato il destino dell'umanità e la sorte del Mondo ad un uomo che di professione faceva l'attore di cabaret, di scarsa cultura, arrivato al potere grazie al sistema elettorale di una democrazia formale manipolata dalla grande finanza speculativa globalizzata? 

Abbiamo il diritto naturale e soprattutto il dovere morale di insorgere per opporci alla follia suicida di questo Occidente che, pur di riscattare i territori della Crimea e del Donbass, ha già deciso che Putin deve essere eliminato e la Russia deve essere conquistata, anche a costo di scatenare la prima e l'ultima Guerra Nucleare Mondiale da cui non sopravviverebbe nessuno e nulla.
Tutti noi dovremmo morire e la vita nel Mondo dovrebbe finire perché lo decide Zelensky, un burattino della grande finanza speculativa globalizzata? Perché Putin sarebbe il nuovo Hitler? Per la Crimea e il Donbass di cui gran parte dell'umanità ignora persino che cosa siano?
Dobbiamo tutti mobilitarci contro questo diabolico piano di sterminio dell'umanità e di distruzione del Mondo. E dobbiamo farlo subito.
Buongiorno amici!

Magdi Cristiano Allam
Presidente della Casa della Civiltà

Martedì 1 novembre 2022