Cari amici buongiorno. Dobbiamo prendere atto che Papa Francesco ha stravolto la parola di Dio contenuta nella Bibbia e nei Vangeli. Nella Bibbia leggiamo che Dio li creò maschio e femmina. Papa Francesco dice che Dio li creò maschio, femmina e omosessuale. Nei Vangeli si predica la fede in Gesù e si chiarisce che ci si salva grazie al battesimo cristiano. Papa Francesco sostiene che tutte le religioni sono uguali, sono tutte buone, sono tutte opera della volontà di Dio.

Nella Genesi (1, 26-27) si legge: “E creò Iddio l'uomo ad immagine sua; ad immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò..”. 

Juan Carlos Cruz, vittima e attivista contro gli abusi sessuali, presente ieri alla Festa del Cinema di Roma, nel corso del quale è stato presentato il documentario “Francesco”, ha detto: “Quando ho incontrato Papa Francesco mi ha detto quanto fosse dispiaciuto per quello che era successo. Juan, è Dio che ti ha fatto gay e comunque ti ama. Dio ti ama e anche il Papa poi ti ama".

È la prima volta nella Storia che un Papa dice che Dio, oltre a creare i maschi e le femmine, crea anche i gay.

Nel documentario “Francesco”, del regista Evgeny Afineevsky, il Papa dice: “Le persone omosessuali hanno il diritto di essere in una famiglia. Sono figli di Dio e hanno diritto a una famiglia. Nessuno dovrebbe essere estromesso o reso infelice per questo. Ciò che dobbiamo creare è una legge sulle unioni civili. In questo modo sono coperti legalmente. Mi sono battuto per questo". Il regista riceverà oggi in Vaticano il Kinéo Movie for Humanity Award. 

É stato Papa Francesco a voler dare una grande enfasi a questa sua tesi sul diritto degli omosessuali a essere una famiglia e a contrarre matrimonio tramite le unioni civili. Lo attesta il fatto che la fonte che ha diramato la notizia è stata la Catholic News Agency.

Nel Vangelo di Marco (15-16), si legge: «Gesù disse loro: Andate in tutto il mondo e predicate il Vangelo ad ogni creatura. Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato.».

Nel “Documento sulla Fratellanza Umana per la pace mondiale e la convivenza civile” sottoscritto da Papa Francesco e dal Grande Imam dell’Università islamica di Al-Azhar Ahmad Al-Tayyib, a Abu Dhabi (3-5 febbraio 2019), si mettono sullo stesso piano tutte le religioni concependole come la manifestazione della volontà di Dio: “Il pluralismo e le diversità di religione, di colore, di sesso, di razza e di lingua sono una sapiente volontà divina, con la quale Dio ha creato gli esseri umani”.

Cari amici, confesso che se nel 2008 anziché avere come testimone della fede cristiana il Papa Benedetto XVI che mi ha donato la gioia immensa di ricevere il battesimo dalle sue mani, se al posto di Papa Benedetto XVI ci fosse stato Papa Francesco, non avrei voluto essere battezzato da lui, pur salvaguardando la mia fede e il mio amore per Gesù. Ugualmente penso che se veramente Papa Francesco fosse il Vicario di Cristo, e se per mera ipotesi fosse stato lui a promuovere il cristianesimo al posto di Gesù, nessun credente avrebbe aderito al cristianesimo di Papa Francesco. Non è un caso che di fatto Papa Francesco è diventato il massimo ideologo mondiale dei globalisti, europeisti, immigrazionisti, relativisti, omosessualisti, islamofili. Sono stato il primo a dissociarmi da Papa Francesco nel 2013 poco dopo la sua elezione, subendo una valanga di critiche e anche di condanne di apostasia da religiosi cattolici dopo essere stato condannato a morte per apostasia dagli islamici. Ma i fatti mi hanno dato ragione.