Bergoglio è un antipapa che ha fondato una religione opposta al cristianesimo

Di Bergoglio è stato scritto che è il profeta che ha portato all'apertura il cristianesimo rendendolo flessibile, porzionabile, opinabile, discutibile, simpatico, vegetariano, vegano e perché no gay friendly. 
 
Queste operazioni in realtà sono molto di più. Bergoglio non ha "aperto" il cristianesimo, ma ha fondato una religione nuova assolutamente opposta. 
 
Molti partono da un sillogismo.
Il Papa è il Vicario di Cristo.
Bergoglio è il Papa.
Bergoglio è il Vicario di Cristo, quindi chi gli obbedisce sta obbedendo a Cristo, chi lo ingiuria sta ingiuriando Cristo. 
Sbagliato.
 
Essere Papa, Vicario di Cristo, colui che può legare e sciogliere è una posizione di peso enorme, quindi per essere valida deve essere raggiunta alla fine di un percorso a ostacoli che deve essere netto, senza neanche un'ombra. 
 
Dato che le affermazioni del Papa legano la mia fede io non devo avere dubbi. Secondo il diritto canonico è sufficiente un unico sospetto di irregolarità perché non sia Papa. Nella elezione di Bergoglio le irregolarità gravissime sono quattro, quindi si tratta di un antipapa come Bonifacio VIII.
1. Il Papa è il Vicario di Cristo. Vi risulta che Cristo avesse un fratello gemello? No. Quindi di Papa ce ne deve essere uno alla volta. Un Papa può abdicare (un Papa non dà le dimissioni, abdica) solo se ha le metastasi cerebrali o è in ostaggio a qualcuno. Cristo non si è fermato sul Golgota chiedendo il cambio. Se un Papa è stato spinto all'abdicazione da un ricatto come successe per Celestino V e come è successo (ormai le affermazioni non lasciano dubbi) per Benedetto XVI, l'abdicazione è invalida.
2. Al momento di prendere i voti un gesuita accetta la regola dei gesuiti che vieta ai gesuiti di diventare sia cardinale che Papa. Per il cardinale Martini fu fatta una dispensa papale che non può essere fatta per qualcuno che diventa Papa.
3. Secondo il diritto canonico ribadito per l'ultima volta da Benedetto XVI nel febbraio 2013, devono passare obbligatoriamente 15 giorni tra il momento in cui la sede è vacante e l'elezione del nuovo Papa, perché i cardinali riuniti abbiano il tempo di consultarsi e ascoltare lo spirito Santo. Ratzinger ha abdicato il 28 febbraio e Bergoglio è stato eletto il 13 marzo.
4. L'elezione deve essere impeccabile, mentre in quella di Bergoglio c'è stato un voto in più dei votanti.
 
Ancora più tragico è analizzare il contenuto della predicazione di Bergoglio. (Segue)