Il mio ricordo alla Brigata Ebraica venuta a combattere per il mio paese e cacciata dalle commemorazioni fasulle ridicole e cialtrone.

Il mio ricordo alla Brigata Osoppo, combattenti eroici massacrati dai partigiani comunisti: vale per la resistenza italiana la stessa regola della resistenza spagnola: i partigiani antifascisti uccisi dai nazifascisti sono meno numerosi dei partigiani non comunisti uccisi dai partigiani comunisti.
I partigiani comunisti, che avevano l'ordine di Stalin di eliminare chiunque potesse opporsi a un loro colpo di stato, hanno massacrato antifascisti coraggiosi, hanno massacrato innocenti, come Rolando Maria Rivi, il seminarista quattordicenne bastonato a morte perché si ostinava a portare l'abito talare da seminarista, Giuseppina Ghersi stuprata, torturata e uccisa a 13 anni perché aveva vinto un premio con un tema su Mussolini.

E ora i loro degni eredi ricordano tutto questo bruciando la bandiera degli ebrei e innalzando quella dei palestinesi, che già dal 1942 erano titolati insieme ai bosniaci di una divisione SS, la Tredicesima.

Il mio ricordo di oggi ai partigiani, quelli veri, a Oriana Fallaci, 14 anni staffetta di Giustizia e Libertà.