La truffa del debito bancario – Le banche depredano la ricchezza reale ma la responsabilità è nostra!

Concludiamo questa trilogia sul debito, sulla sua nascita, espansione e speriamo molto presto, anche la sua fine, cercando di capire anche di chi siano le colpe e le responsabilità di questa colossale  truffa.

Abbiamo compreso come si origina il debito ed attraverso quali meccanismi si trasferisce alla Comunità:

Abbiamo anche osservato le conseguenze reali  che un tale sistema della moneta bancaria fondato sul prestito, ha nei confronti della Comunità (Stato e privati) e tra la popolazione stessa, originando tre differenti forme di trasferimento di ricchezza:

1 – trasferimento di moneta dallo Stato al Sistema Bancario per via degli interessi sul debito;

2 – trasferimento di ricchezza reale dalla Comunità (Stato e Privati) al settore bancario per il pagamento del debito;

3 – trasferimento di ricchezza reale dalle fasce più povere a quelle più ricche della popolazione a causa delle rarefazione della moneta.

Poi ci siamo chiesti: cosa interessa realmente al sistema bancario?

La moneta?  e quindi riottenere il pagamento dei debito con moneta? NO

Infatti, la moneta la crea dal nulla e senza costo per qualsiasi ammontare.

Al sistema bancario interessa appropriarsi della RICCHEZZA prodotta dalla Comunità .

La Comunità è infatti in grado di produrre beni e servizi (ricchezza reale), ma non può creare la moneta necessaria per estinguere il debito contratto col sistema bancario.

Il denaro  è uno STRUMENTO DI PREDAZIONE  ai danni della Comunità in generale e delle fasce  più deboli della popolazione  in modo specifico.

Infine, per dare un ‘idea realistica della dimensione delle variabili monetarie in gioco e di come la Comunità sia INSOLVENTE PER DEFINIZIONE nei confronti del sistema bancario, osserviamo per l’Italia i seguenti valori di debito globale, quantità di moneta (M3), PIL ed impieghi bancari.

 

La quantità totale di moneta M3 non è neppure 1/3 del debito totale: è IMPOSSIBILE pagare il debito in moneta. Cioè, se per assurdo  prosciugassimo l’economia reale della moneta (condannando a morte Stato e privati) non ripagheremmo che 1/3 del debito totale!

Da notare anche la “strana” analoga  dimensione tra il Debito totale e degli Impieghi bancari…un ulteriore conferma che tutto il debito è creato dalle Banche Commerciali quando fanno prestiti.

Di chi sono le colpe dell’aver prodotto un simile sistema che sfrutta l’umanità rendendola schiava delle banche?

Purtroppo le  colpe sono le nostre, del popolo. Infatti alla base di tutto l’inganno ci sono:

A – l’ignoranza del popolo che non conosce i meccanismi di creazione della moneta e di funzionamento del sistema;

B – il disinteresse verso il benessere collettivo, l’aver delegato ad altri le nostre tutele;

C – la connivenza laddove si cerca di approfittare del funzionamento del sistema a scopo di lucro  (ad esempio con le clientele, raccomandazioni, scambio di favori,..)

Ripetiamo, la colpa di questa situazione è la nostra: il nostro disinteresse, la nostra ignoranza, il desiderio di lucrare dalle disgrazie altrui, il desiderio di arricchirsi col gioco, accumulare ricchezza, l’avidità, sono funzionali al sistema bancario perché sono ragionamenti e comportamenti dettati da un ragionamento di tipo predatorio, proprio come quello del sistema bancario.

Nella società attuale manca il significato e la consapevolezza della Comunità e per uscire fuori dalla truffa più grande della storia, si dovrà necessariamente ragionare in termini collettivi e non individuali.

Compreso il meccanismo di creazione della moneta, il sistema della creazione del debito e della truffa  che permette al sistema bancario di scambiare moneta con Ricchezza reale, si determina la irrinunciabile ed indifferibile necessità di tornare ad avere una moneta emessa dallo Stato e per far ciò è necessario abbandonare l’euro e l’Europa al loro destino.