Grazie a Marialuisa Bonomo per il suo contributo professionale e la sua vicinanza umana

Buongiorno amici. Nove anni fa, per uno di quei casi che ti fanno comprendere che nulla accade per caso nella vita, ho conosciuto Marialuisa Bonomo nell’ambito della mia campagna elettorale per la Presidenza della Regione Basilicata. Marialuisa si rese disponibile volontariamente, insieme a un centinaio di nuovi amici, per sostenermi nell’impresa più che ardua di scalzare dal potere il regime consociativo catto-comunista che da circa 30 anni sta devastando una Regione straordinariamente prospera e sta impoverendo e condannando all’emigrazione i lucani. Ottenni circa 30 mila preferenze e conquistammo un seggio nel Consiglio Regionale. Purtroppo quel patrimonio politico e soprattutto di amicizie si è disperso. Ma Marialuisa mi ha seguito fedelmente prima come assistente nel Parlamento Europeo e poi come assistente personale nella mia intensa attività di scrittore e conferenziere. Senza il suo contributo professionale e la sua vicinanza umana non avrei potuto fare tutto ciò che ho fatto. Le sono immensamente grato e le auguro sinceramente tutto il bene del mondo.