Comunicato stampa

“Salviamo gli italiani”, è la proposta di Magdi Cristiano Allam, europarlamentare e capolista di Fratelli d’Italia alle Elezioni Europee nel Nord-Est, presenterà a Gorizia venerdì 14 febbraio ore 18 presso il Palazzo della Provincia, Corso Italia 55.

In un momento tragico per gli italiani, in cui ogni giorno muoiono delle imprese, vengono devastate le famiglie, imprenditori e lavoratori vengono istigati al suicidio e i giovani hanno perso la speranza, Allam ha preso l’iniziativa di denunciare sia lo Stato per le conseguenze dell’imposizione del più alto livello di tassazione al mondo, oltre l’80% tra tasse dirette e indirette, sia le banche per le conseguenze della pratica di un tasso d’interesse usuraio legalizzato che arriva al 6000% , considerando che il denaro viene prestato dalla Banca Centrale Europea al tasso dello 0,25% e le banche commerciali accordano il credito anche ad oltre il 15%.

La denuncia, sotto forma di esposto da presentare alla Procura della Repubblica in tutt’Italia, sarà supportata dalle firme dei cittadini da raccogliere a partire da metà febbraio. Questa mobilitazione popolare sfocerà in  manifestazioni  in programma  nel Nord Est (Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige) con due parole d’ordine: “Basta tasse” e “No Euro”.

L’impegno primario di Allam nel corso della campagna elettorale, che si concluderà con il voto di domenica 25 maggio, sarà il riscatto della nostra sovranità monetaria, legislativa, giudiziaria e nazionale sia per riscattare il diritto inalienabile degli italiani alla vita, alla dignità e alla libertà, sia per promuovere un’autentica riforma dell’Italia libera, sovrana e autonomista.

Magdi Cristiano Allam inoltre, alle 14.30, parteciperà a un incontro riservato: “Salvare i piccoli imprenditori dalla iniqua concorrenza straniera e multinazionale"  con i rappresentanti dell'Ascom presso la sede della Confcommercio , via Locchi 14 e alle 19.30 presso la Camera di Commercio (via Crispi 10)  con la Giunta Bicamerale Integrata.

Alle 15.30, Allam incontrerà l'Assessore all'Ambiente Francesco Del Sordi per affrontare il tema dell'inquinamento transfrontaliero (Fonderia Livarna e fiume Corno). Gorizia è una città di frontiera e nonostante i confini siano stati eliminati con il trattato di Schengen, i problemi d’inquinamento transfrontaliero permangono.

Ancora di più, quindi, il voto di domenica 25 maggio potrà essere l’occasione per il ritorno a un’Italia libera, sovrana e autonomista. Salviamo gli italiani!