L’auto-invasione che si traduce nella sostituzione etnica e nel suicidio della nostra civiltà. Ne parlo questa sera a Torbole Casaglia (Brescia)

Cari amici, oggi più che mai è necessario chiarire la realtà di una sorta di immigrazione che di fatto è una auto-invasione, con chi veramente ci governa, che non è Paolo Gentiloni ma la grande finanza speculativa globalizzata, che ci impone di spalancare incondizionatamente le nostre frontiere a centinaia di migliaia di giovani provenienti dall’Africa, dall’Asia e dal Medio Oriente, prevalentemente di sesso maschile, tra i 20 e i 30 anni, in maggioranza musulmani. La prospettiva sarà l’auto-sostituzione etnica della popolazione italiana decadente afflitta da un tracollo demografico senza precedenti e il suicidio della nostra civiltà laica e liberale, dalle radici ebraico-cristiane, greco-romane, umaniste e illuministe. Il risultato sarà la nostra omologazione in una umanità prevalentemente meticcia e islamizzata. 

Di ciò parlerò questa sera alle ore 20,30 a Torbole Casaglia, in Provincia di Brescia, presso la Sala della Seta nella Villa Gelsi, in Via Mazzocchi 19, a un incontro culturale pubblico su “Immigrazione e islam, quale integrazione?”, nel corso del quale presenterò il mio nuovo libro “Il Corano senza veli”. L’ingresso è libero. 

Ringrazio la Lega Nord di Torbole Casaglia per aver promosso questo evento culturale aperto a tutti. Grazie al Sindaco Roberta Sisti, che ho sostenuto in campagna elettorale, e a tutta la Giunta Comunale per aver condiviso l’iniziativa. Grazie all’amico Vanni Pagati che l’ha resa possibile.

Dopo la mia conferenza, i partecipanti potranno rivolgermi delle domande. Chi vorrà sia mezz’ora prima dell’incontro sia dopo l’incontro potrà avere una copia del mio nuovo libro “Il Corano senza veli” con una dedica personalizzata al prezzo di copertina di 10 euro. Siete tutti invitati. Vi aspetto.