(combonianinsieme.com) - La voce di Sr. Angela C., provinciale delle Comboniane , residente in Egitto da molti anni, mi raggiunge via Skype alle 10 di matttina di oggi 20  agosto 2013. Ha un urgente bisogno di comunicare per protestare contro la "manipolazione " che i media occidentali stanno facendo della drammatica situazione dell'Egitto . E' un torrente di parole .....difficile fermarla...!
 
Sr. Angela è vero che negli ultimi giorni le chiese e i cristiani sono sotto tiro in Egitto?
“Sì, i Fratelli Musulmani questo l'avevano già annunziato, ancora quando erano già  al potere, anche se facevano vedere un volto democratico. Ora è chiaro che essi sono saliti al governo in modo spudorato, con brogli. Tutti i governi egiziani precedenti li hanno usati, ma poi con loro non è mai stato possibile nessun governo. Sembra da ora, ma sopratutto dall'anno scorso, che essi si siano organizzati con l'aiuto di esterni (Hamas, Al Qaida, il Qatar) e l'influenza di tali aiuti è stata per esempio evidente nei bambini che i Fratelli Musulmani hanno usato dopo la caduta di Morsi, per occupare piazza Al Raabia. Essi portavano tutti sulla fronte la fascetta verde ed usavano la bandiera nera simboli di Al Qaida. 
Da un anno i Fratelli Musulmani si fanno credere "democratici" all'esterno, ma non è così e i 30 milioni di egiziani che il 30 giugno sono scesi in piazza, compresa io ed una postulante, lo sanno. Trenta milioni di egiziani sono scesi in piazza per dire no al governo Morsi, che in un anno ha fatto più danni di tutti i governi precedenti, nonostante tutti gli errori di questi ultimi!!!!”.
 
Sr. Angela....torniamo ai 10 milioni di egiziani cristiani, copti, latini, greco-ortodossi...
“Già durante il governo Morsi, c'erano state chiese incendiate, ma da quando esso è caduto, sopratutto nell' Alto Egitto, si sono sparse milizie musulmane che in appoggio a lui, hanno distrutto, hanno ammazzato....Padre Boulad (gesuita egiziano) parla di 50 chiese, scuole ed istituzioni cristiane distrutte solo il 17 agosto. Qualche settimana fa sono stati distrutti i santuari Sufi, famiglie sciite sono state trucidate, arabi moderati, punti di polizia distrutti, sacerdoti cristiani attaccati ed uccisi (almeno 2 o 3 negli ultimi giorni) e quasi 1500 persone sono state trucidate....e nessuno ha parlato”.
 
Ora il governo militare, ha rovesciato Morsi "con un golpe" e vuole mettere fuorilegge i Fratelli Musulmani? 
(Sr. Angela non mi lascia terminare la domanda!) Quando l'Esercito è intervenuto è perchè il popolo l'ha voluto, le famiglie che vivono nel terrore l'hanno voluto !!!! I Fratelli Musulmani agendo, dopo la caduta di Morsi, hanno dimostrato di essere armati più dell'Esercito e di avere una strategia … come si fa ad incendiare palazzi in centro al Cairo se non si hanno mezzi forti ? La gente qui al Cairo, come altrove  ha paura ... una signora che viene da noi ad esempio, ora si mette il velo per passare nelle strade. Certo non si può dire che l'Esercito è santo, ma I Fratelli Musulmani stanno distruggendo il paese!”.
Ieri lunedì nel Sinai, hanno fatto saltare due autobus pieni di giovani militari che dismettevano il turno. I Fratelli Musulmani si possono solo chiamare "terroristi" e per molto tempo hanno lavorato sotto come società segrete, hanno costruitoreti per comunicare tra loro in modo veloce, ed hanno contatti molto alti.
Il Primo discorso fatto da Morsi è stato "falsamente democratico". I dirigenti dei Fratelli Musulmani hanno i loro interessi, infatti i loro conti bancari, da che sono al governo, sono saliti enormemente. Ed inoltre in un anno hanno portato il Paese nella paura, paura di tutto. Stanno distruggendo il Cairo, abbattono tutto ciò che  per loro non va bene, vecchi palazzi, e ne costruiscono di nuovi senza permessi e rispetto di regole...”.
 
Chi c' è dietro a loro?
“Morsi è stato liberato da Hamas e lui ha poi liberato tutti gli altri capi... senza dubbio c 'è Al Qaida e il Qatar e comunque sono arrivati molti mercenari....Infatti, la caratteristica vera del vero egiziano, è che egli non cerca mai la lotta, è aperto agli altri come è sempre stato nella storia, ha troppo amore per il suo Paese per distruggerlo e per distruggere i musei egiziani come stanno facendo i Fratelli Musulmani.....noi in comunità li abbiamo definiti gli Unni!!!”.
 
Sr. Angela che cosa non capiscono i media occidentali ?  
“Ciò che gli stranieri e i media occidentali non capiscono è che l'Esercito è tornato in piazza per volontà del popolo, e Morsi non è stato rovesciato da un golpe militare, ma è andato su con brogli, con la frode, tutte le nostre consorelle sono testimoni di questo e non hanno potuto votare...I Fratelli Musulmani sono fascisti e non ammettono nessun pensiero divergente e diverso....
Sappiamo dall'Iraq che la manipolazione occidentale fa comodo a qualche potenza e sembra che i Fratelli Musulmani abbiano comperato parti della CNN e di Al Jazira”.
 
Oltre alla paura, come è la vostra vita quotidiana ?
“Quello che più fa male è vedere la ferocia con cui agiscono.. A Minya, Al Fayum e in molti altri paesi vicini dell'Alto Egitto hanno distrutto le scuole dei gesuiti, dei francescani che sono qui da secoli.. Noi che viviamo al Cairo è terrificante vedere il Cairo di sera, prima così caotico, immerso in un silenzio tombale ...ora c'è un pò di traffico fuori ma la gente non si mette molto in strada... Ieri è uscita una consorella ad accompagnare un'altra di noi al supermercato e mentre l'attendeva alla porta si è sentita apostrofare duramente  da un passante con "Io non voglio le suore qui...!!!". E' la prima volta che accade. Certo che gli adepti dei Fratelli Musulmani dimostrano di aver sparso una educazione di intolleranza a livello di base da lungo tempo.. e torniamo al tempo delle crociate..
Ma l'Egitto ha anche persone qualificate che non vogliono il settarismo, ma un Egitto aperto al mondo!!! Quando Al-Sisi è apparso in televisione, il 3 luglio, insieme a lui c'era il nuovo Papa copto ortodosso Twadros, l'imam di Al-Azhar e rappresentanti di tutte  le religioni, insieme!!! Ma è quello che i Fratelli Musulmani non sopportano: il dialogo!”