Lo Stato ha tradito gli italiani sfruttando i nostri soldi per farci invadere da popolazioni aggressive

Non ho idea se il quotidiano La Verità tenga fede al suo nome, ma il numero mi sembra verosimile. Per non sbagliarci lo approssimiamo per difetto, lo riduciamo a 10 miliardi di euro, di meno no, non è possibile, basta moltiplicare il numero degli sbarcati per il necessario all'assistenza, e i numeri sono questi. 

Dieci miliardi di euro investiti in sovrastrutture, in case antisismiche, in scuole con i soffitti che restano in alto invece di piombare in basso sulla testa degli allievi sarebbero stati una bella idea: avrebbero dato lavoro ad almeno la metà degli 11 milioni di disoccupati. 

In una maternità un'infermiera con un colpo di forbice maldestro ha amputato un dito a una neonata, poteva andare peggio. In un'altra maternità un'altra infermiera si è sbagliata e ha immerso una neonata nell'acqua tragicamente bollente: risparmio i particolari, non poteva andare peggio. Posso affermare che se non ci fossero stati tagli e se il numero delle infermiere fosse stato corretto, queste cose non succederebbero.
Le parole inglesi spending revew diminuzione della spesa vogliono dire medici e infermieri stravolti e insufficienti, che aumentano il loro rischio di errore. Tra le pratiche mediche cui è stata tolta la gratuità c'è la terapia antalgica delle metastasi ossee. 

Il denaro delle tasse degli italiani sta mantenendo gli africani sufficientemente benestanti da potersi permettere la traversata. A chi protesta è stato consigliato di andare in Ungheria. Consiglio forse non così scemo. Forse il momento è venuto di scappare in Ungheria.

Il tradimento è totale. E non ci sono altri termini. Gli italiani dissanguati mantengono con le loro tasse una popolazione estranea e aggressiva che sta rendendo strade, treni, ospedali e carceri veri inferni.