Il mondo a un passo dalla guerra nucleare. Trump e Kim Jong accusati di essere dei pazzi

Cari amici, il nostro mondo potrebbe essere a un passo da una guerra nucleare senza precedenti. Nel suo recente discorso all'Assemblea Generale dell'Onu il Presidente americano Donald Trump ha minacciato di "distruggere completamente" la Corea del Nord se non rinuncerà al suo programma nucleare.
Il dittatore nord-coreano Kim Jong Un gli ha risposto anche lui con la minaccia atomica: "A questo punto non c'è una sola risposta. Lo domerò con il fuoco. Stiamo pensando a fare esplodere una bomba all'idrogeno nel Pacifico".

In parallelo si è scatenata una guerra psicologica tesa a screditare i due leader, mettendo in discussione la loro sanità mentale. Trump con un tweet ha scritto: "Kim Jong Un della Corea del Nord, che è ovviamente un pazzo cui non dispiace affamare o uccidere il suo popolo, sarà messo alla prova come mai prima!".
Il dittatore nord-coreano ha detto: "Il presidente Donald Trump è inadatto a governare come supremo comandante di un Paese, ed è sicuramente un bandito e un gangster al quale piace giocare con il fuoco, più che un politico".
A dar man forte al dittatore nord-coreano è intervenuto il settimanale americano Newsweek che ha dedicato la copertina a Trump con il titolo "Insane in the membrane": un pazzo fuori di testa, un cervello bacato. Il presidente americano è immortalato di profilo, in bianco e nero. Nel sottotitolo Newsweek ha scritto: "Come la destra ha perso la testa, venduto la sua anima e appoggiato Donald Trump".

Cari amici, assistiamo impotenti e inerti a questa guerra psicologica auspicando che non si scateni mai la guerra nucleare che potrebbe rivelarsi la più devastante in tutta la storia dell'umanità.