Graziani-Cobas Imprese: «Ai parlamentari illegittimi: ridateci gli stipendi»

«Hanno pensato che l'unica via d'uscita per sanare il bilancio dello Stato fosse aumentare le tasse mentre illegittimamente continuavano a percepire stipendi d'oro, pensioni d'oro, liquidazioni d'oro, e ci hanno ridotto in mutande. Ora il re è nudo. E se giustizia c'è in questo Paese, senza entrare nell'inutile dibattito della riforma elettorale, andrebbe chiesta la restituzione degli stipendi ai parlamentari illegittimi.  
 
Lo ha dichiarato GIUSEPPE GRAZIANI presidente di COBAS IMPRESE all'indomani della sentenza con la quale la Consulta ha bocciato il Porcellum «Durante questi anni abbiamo mantenuto poltrone e parassiti che hanno ingolfato il Paese e l'economia. Il risultato è sotto gli occhi di tutti anche quelli dell'Europa oggi preoccupata del nostro debito. Eppure la politica continua a prenderci in giro mentre l'unica verità è quella registrata dai numeri reali di ogni giorno: le aziende chiudono, la gente resta senza lavoro, i giovani non sanno cosa è il futuro. Basta prenderci in giro».