Secondo Casaleggio e Grillo ci sarà una «Terza guerra mondiale dell'informazione». L'umanità si ridurrà a un miliardo di persone, ridotte a un codice digitale e sottomesse alla dittatura della Rete

Secondo Casaleggio e Grillo ci sarà una «Terza guerra mondiale dell'informazione». L'umanità si ridurrà a un miliardo di persone, ridotte a un codice digitale e sottomesse alla dittatura della Rete. Possibile che gli italiani non si rendano conto che chi ispira il M5S sono dei folli?

Buongiorno amici. Ogni partito o movimento politico, al pari di ogni ideologia o religione, hanno dei testi di riferimento che illustrano e spiegano le idee su cui si fondano e gli ideali a cui aspirano. Nel caso del Movimento 5 Stelle possiamo individuarli nella produzione scritta, orale e audiovisiva dei suoi due co-fondatori: l'imprenditore informatico legato alla grande finanza globalizzata Gianroberto Casaleggio e il comico Beppe Grillo.
 
Sin dal 28 maggio 2005, tre giorni dopo l'inaugurazione del suo blog, Grillo si definì «un partigiano della Terza guerra mondiale, quella dell'informazione». Il 12 ottobre 2005 in un post parlò di “democrazia diretta” garantita dalla Rete, dove la «cittadinanza digitale» sarà «il primo diritto di ogni persona».

Il concetto di «Terza guerra mondiale dell’informazione» e la prospettiva della «cittadinanza digitale» sono argomentati in un video dal titolo «Casaleggio e il suo nuovo Ordine Mondiale Gaia» (http://www.youtube.com/watch?v=JodFiwBlsYs) diffuso nel 2008. È una chiara apologia della dittatura informatica.
Il video, in inglese e didascalie in italiano, dice: «Gaia, un ordine mondiale è nato oggi.»
«Il 14 agosto 2054, conflitti razziali, conflitti ideologici, conflitti religiosi, conflitti territoriali, appartengono al passato. Ogni uomo è un cittadino del mondo soggetto alle stesse leggi. Internet è stato il veicolo del cambiamento attraverso le comunicazioni, la conoscenza e l’organizzazione a livello planetario».
Queste le tappe:
«2018 il mondo è diviso in 2 aree maggiori: l’Ovest con la democrazia diretta e libero accesso ad Internet; Cina, Russia e Medio Oriente con una dittatura Orwelliana e l’accesso ad Internet sotto controllo.
2020: inizio della Terza guerra mondiale che durerà 20 anni. Riduzione della popolazione mondiale ad 1 miliardo di persone.
2040: l'Occidente vince; la democrazia della Rete trionfa.
2047: ognuno ha la sua identità in un network sociale e mondiale creato da Google di nome Earthlink; per essere tu devi essere in Earthlink o non avrai identità, non è più richiesto un passaporto.
2050: Brain Trust, un'intelligenza sociale collettiva permette alle persone di risolvere problemi complicati all’ordine del giorno condividendo ogni tipo di informazioni e dati on line.
2054: prima elezione mondiale in Rete per un governo mondiale chiamato Gaia che verrà eletto. Le organizzazioni segrete vengono proibite. Ogni uomo può diventare presidente e controllare le azioni del governo attraverso la rete. In Gaia partiti politici, ideologie, religioni, spariscono. L’uomo è il solo proprietario del suo destino. La conoscenza collettiva è la nuova politica».

Cari amici, mi rivolgo a tutti gli italiani e in particolare ai circa 11 milioni di italiani che lo scorso 4 marzo hanno votato per il Movimento 5 Stelle: ci rendiamo conto che stiamo affidando il nostro destino, il futuro dei nostri figli e dei nostri nipoti, a dei folli che vorrebbero imporre la dittatura informatica, concepire la Rete come il nuovo dio unico da adorare, ridurre la persona a un codice digitale, prospettare un Nuovo Ordine Mondiale dove a governare sarà una «intelligenza sociale collettiva», immaginare che per conseguire questo ambitissimo traguardo la popolazione mondiale dovrà essere decimata da guerre con armi di distruzione di massa passando dagli attuali sette miliardi di persone a solo un miliardo di persone?
Possibile che non vi sorga il dubbio che chi veramente ispira e guida il Movimento 5 Stelle abbiano perso il lume della ragione, il sano amor proprio e il legittimo interesse che ci porta a salvaguardare la nostra umanità depositari dei valori inalienabili della vita, della dignità e della libertà?

LINK AL VIDEO